Dott. Giuseppe Venezia

Riceve su appuntamento a:

Palermo
Via Archimede

Sciacca
Via B. Nastasi 37

Telefono
380 3559119

 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dipendenze

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) descrive il concetto di dipendenza patologica come “quella condizione psichica e talvolta anche fisica, derivante dall’interazione tra un organismo vivente e una sostanza tossica, e caratterizzata da risposte comportamentali e da altre reazioni, che comprendono sempre un bisogno compulsivo di assumere la sostanza in modo continuativo o periodico, allo scopo di provare i suoi effetti psichici e talvolta di evitare il malessere della sua privazione”.

Anche nell’ultima versione del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-IV-TR, APA, 2000) e del Manuale di Classificazione delle Sindromi e dei Disturbi Psichici e Comportamentali (ICD-10, OMS, 1994) la nozione di dipendenza presuppone esclusivamente l’uso di sostanze psicoattive.

Al di là delle definizioni, la nozione di dipendenza viene sempre più frequentemente utilizzata per spiegare anche sintomatologie derivanti dalla ripetizione di altre attività per lo più socialmente accettate, che non implicano l’assunzione di alcuna sostanza.

Queste nuove dipendenze si riferiscono ad una vasta gamma di comportamenti, tra esse le più note e maggiormente indagate sono il Gioco d’Azzardo Patologico, lo Shopping Compulsivo, la Dipendenza da Lavoro e da Studio, le Dipendenze da Tecnologia, le Dipendenze Relazionali e alcuni Disturbi Alimentari.

Una persona può sviluppare una dipendenza specifica e non essere assolutamente dipendente da altre forme. Se una persona sviluppa una dipendenza verso una sostanza piuttosto che verso il gioco o il sesso questo ci da informazioni fondamentali sui problemi che stanno alla base del comportamento e della sua personalità.

Nella cura delle dipendenze il problema non è il tipo di dipendenza ma la personalità che sta alla base delle forme di dipendenza. Il lavoro psicoterapeutico si concentra nell'accogliere, comprendere e trasformare la personalità dipendente piuttosto che lavorare sul sintomo specifico. È necessario comprendere pienamente i motivi per cui vi è una particolare forma di dipendenza, entrando nella sua storia personale, familiare e lavorativa e lavorando sui vissuti del sugli affetti e i sentimenti.

Con la psicoterapia, nel modello psicodinamico, si lavora così sull’intera personalità dell’essere umano piuttosto che sul sintomo specifico, eliminando in questo modo lo stimolo verso un determinato comportamento o uso di sostanze.