Dott. Giuseppe Venezia

Riceve su appuntamento a:

Palermo
Via Archimede

Sciacca
Via B. Nastasi 37

Telefono
380 3559119

 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Disturbo da somatizzazione

Si possono considerare psicosomatici i disturbi nei quali ci siano modificazioni organiche, o funzionali, correlate nella loro insorgenza con disturbi della vita psichica.

Il discorso psicosomatico intende recuperare l’unità relazionale fra ciò che è psichico e fra ciò che è somatico, fra ciò che è soggettivo e ciò che è obiettivo.

 

Secondo il DSM-IV-TR (dall'American Psychiatric Association – APA), il disturbo da somatizzazione va considerato come un tipico esempio di classificazione nosografica residuale, ossia per esclusione: quando i medici organicisti non sono in grado d'approdare ad alcuna diagnosi e terapia efficaci, allora riconducono il soggetto e il suo caso clinico all'interno di quest'etichetta. Ma gli stessi psichiatri brancolano nel buio riguardo a eziologia e cura. Pertanto di regola ci si limita a un trattamento solo sintomatico e palliativo. 

Dobbiamo, invece, considerare mente e corpo interconnesse tra loro, quindi come un insieme, un tutt’uno, in quanto un disagio o un conflitto psichico spesso si riversa, dal punto di vista sintomatologico, sul corpo e viceversa.

Tra le malattie psicosomatiche in senso stretto si può ricordare – a mero titolo esemplificativo e non esaustivo – in particolare l’ulcera gastrica, l’asma bronchiale, alcune forme di dermatite, alcune disfunzioni tiroidee e la colite ulcerosa.

In questa area si fanno anche rientrare alcune forme cliniche in cui le scompensazioni emozionali trascinano con sé l’insorgenza di disturbi somatici di natura funzionale, senza che si osservino lesioni organiche; si ha a che fare in questo caso, con disturbi funzionali del cuore e del respiro, con i mal di testa, con disturbi gastro-intestinali e con realtà sintomatologiche complesse come quelle dell’anoressia, della bulimia (desiderio sfrenato di cibo) e dell’adiposità.

Si ritiene che l’accadimento di alcuni avvenimenti uniti al loro carico emozionale producano un cambiamento somatico. La metamorfosi di eventi psichici in eventi somatici si costituisce così come un’esperienza alla quale non è possibile sfuggire.

Molti disturbi psicosomatici possono essere affrontati e risolti con la psicoterapia. Accogliere il problema, creare uno spazio nel quale parlarne ed affrontarlo all'interno di una narrazione più ampia della propria vita personale e relazionale, favorisce una consapevolezza emotiva e cognitiva maggiore, che ha un effetto benefico anche e soprattutto sul corpo e sui propri sintomi oltre che nell'intera qualità della vita. Abbiamo tutti la tendenza a somatizzare quando alcune circostanze dentro o fuori di noi oltrepassano i modi psicologici di resistenza cui siamo abituati.